Valore del rame usato, ecco a quanto potrà arrivare: “Attenzione”

Quando leggiamo o ascoltiamo la dicitura metallo prezioso solitamente non tendiamo a dare troppa attenzione al rame, dando preferenza ad oro e argento in primis. Eppure il rame viene addirittura utilizzato da più tempo, storicamente parlando ma anche dal punto di vista degli utilizzi, in quanto è probabilmente il metallo di maggior utilizzo sul pianeta, affiancando il ferro. Per questo il valore del rame usato è un tema molto attuale ma anche storicamente conosciuto, e come altre risorse ha una forma di aumento nella propria valutazione se ci sono le prerogative giuste.

Oggi quanto vale il rame usato? Il valore non aumenta mai in maniera esponenziale ma può subire una crescita continua e costante nel corso degli anni.

Proviamo a scoprire il “perchè” il rame può aumentare ancora del valore rispetto all’attuale valutazione.

Valore del rame usato, ecco a quanto potrà arrivare: “Attenzione”

Valore del rame usato

Il rame infatti risulta essere un elemento non importante ma addirittura fondamentale per la maggior parte delle creazioni di metallo, dagli utensili, alle posate a quasi ogni cosa che ha un aspetto metallico, probabilmente contiene una percentuale anche se ridotta, di rame.

E’ stato uno dei primi metalli utilizzati in ambito pratico, meno fragile dell’oro e dell’argento e sicuramente più disponibile, non così “resistente” ma comunque duttile a sufficienza da essere interpretato in varie funzioni, elemento che è anche battereostatico, ossia evita la proliferazione di batteri sulla sua superficie.

Impiegato per funzioni anche molto specifiche ad esempio per i collegamenti elettrici, motori elettrici, rubinetti in ottone e tante altre cose, la disponibilità di questa risorsa è regolamentata dal mercato ed è generato dalla richiesta come qualsiasi altra risorsa fisica. E’ ovviamente relativamente frequente da trovare, essendovi ancora molte forme di stabilimenti e miniere che si occupano della raccolta del rame.

Il rame viene anche individuato come risorsa “evergreen” e come qualcosa di meno nobile ma più disponibile di oro e argento, anche questo nella sua variante usata lo rende molto interessante sull’ambito dell’usato.

Non esiste una forma di “scala di valore” vero e proprio come per altre risorse: oggi un chilo di rame usato vale da pochi euro (almeno 1,5 o 2 euro) ma un pezzo in ottimo stato può essere valutato anche più di 8 euro. Generalmente il rame usato in media vale tra i 5 euro, valutazione che nel corso dei mesi potrà aumentare di circa il 20 % entro la seconda metà del 2024, a causa di un generale aumento della richiesta.

author avatar
Vincenzo Galletta
Vincenzo Galletta è un rinomato copywriter e giornalista, con una vasta esperienza nel mondo dell'economia, dell'oroscopo e molte altre categorie. La sua capacità di comunicare in modo chiaro e coinvolgente lo ha reso una figura autorevole e rispettata nel campo del giornalismo online. Con milioni di seguaci che lo guardano come una fonte di informazioni affidabile e interessante, Vincenzo ha dimostrato di avere una profonda conoscenza dei temi che tratta, offrendo ai suoi lettori un'ampia gamma di contenuti informativi e intriganti. Grazie alla sua competenza multipla e alla sua abilità nel tenere il pubblico incollato alle sue parole, Vincenzo continua a ispirare e informare un vasto pubblico online con i suoi articoli e le sue previsioni.
POTREBBE INTERESSARTI