Peonie: ecco come curare questi meravigliosi fiori di maggio

Le peonie sono dei fiori delicati e dai colori bellissimi che assomigliano molto alle rose.Hanno radici carnose, le quali sono il serbatoio di accumulo delle sostanze di riserva, permettendo alla pianta di superare la stagione fredda senza danni. Il cespuglio della peonia cresce orizzontalmente restando nel corso degli anni sempre della stessa altezza.

La coltivazione di questi fiori e’ piuttosto semplice, perché si tratta di una pianta rustica che si adatta anche alle temperature più rigide.

Fioritura della peonia

La fioritura di questi cespugli avviene da metà aprile a fine giugno a seconda delle varietà: una delle migliori soddisfazioni più per i giardinieri, sia principianti che esperti. La coltivazione di questi fiori è piuttosto semplice, anche se in italia non sono ancora molto diffusi. La semina è il classico sistema per riprodurre questi fiori, sia del tipo erbaceo che arbustivo. Ma tenete  conto che la nuova piantina avrà caratteristiche diverse da quelle della pianta da cui si sono raccolti i semi.

La riproduzione della peonia da seme è anche il procedimento più lungo, perché la germinazione impiega 2 anni, e per veder fiorire la piantina bisogna aspettare dai 7 agli 8 anni (dal momento della semina).

Ci vogliono 2 o 3 anni prima che le piante di peonia si sviluppino in modo normale. Le peonie smettono presto di vegetare e per questa ragione possono avere un aspetto autunnale già dai primi giorni di settembre.

Le Peonie coltivate in vaso devono essere innaffiate con regolarità durante il periodo di sviluppo vegetativo e fioritura. Bisogna evitare comunque che il terriccio si secchi, e le foglie non devono essere bagnate durante l’innaffiatura per evitare di rovinarle.

La peonia non tollera i ristagni idrici, dunque, per migliorare il drenaggio stendiamo sul fondo del vaso (quando si rinvasa il fiore) uno strato di 5 cm di materiale come ghiaia o argilla espansa.

Come concimare le Peonie erbacee

Come ogni altra pianta, le peonie richiedono un ciclo di concimazione per sostenere la loro ricca fioritura. Possiamo usare un semplice fertilizzante liquido per piante da fiore da diluire nell’acqua, usarlo per l’irrigazione ogni 15 giorni, da aprile fino a luglio. Ma in alternativa si può ricorrere a un concime a lenta cessione, granulare o a bastoncino: quest’ultimo tipo si interra leggermente, rilasciando sostanze nutritive, da 2 a 6 mesi a seconda del prodotto scelto.

author avatar
Salvina Marsiglia
Salvina Marsiglia è una celebre copywriter italo-americana con una passione travolgente per i rimedi casalinghi e il fai da te. Cresciuta immersa nelle tradizioni familiari italiane e nell'energia creativa americana, Salvina ha combinato le sue radici culturali con la sua creatività innata per diventare un'autorità nel mondo dei rimedi fai-da-te. Attraverso i suoi articoli e le sue guide, condivide con il pubblico la sua vasta conoscenza di soluzioni pratiche e naturali per la cura della casa, della salute e della bellezza. Grazie alla sua capacità di comunicare in modo chiaro e coinvolgente, Salvina ha guadagnato una vasta schiera di seguaci che apprezzano i suoi consigli pratici e ispiratori. La sua missione è quella di rendere accessibili a tutti i segreti del fai-da-te, trasformando le case in spazi accoglienti e salutari in modo semplice e divertente.
POTREBBE INTERESSARTI