Come pulire le cornici d’argento con uno spazzolino: ecco il trucco

L‘argento è quell’elemento chimico che nella tavola periodica ha come simbolo Ag e numero atomico 47. Si tratta di del secondo elemento del gruppo 11 del sistema periodico ed è collocato tra il rame e l’oro che fa parte della categoria dei metalli di transizione: esso è tenero, bianco e ben lucido ed è il migliore conduttore di calore e di elettricità fra tutti i metalli esistenti, facilmente trovabile in natura sia allo stato puro che sotto forma di minerale.

L’argento si usa molto soprattutto per la monetazione, in fotografia ma anche in gioielleria, in cui è proprio il protagonista indiscusso di un’intera branca, l’argenteria, che riguarda le coppe, i vassoi, cornici e le posate da tavola. In particolar modo le cornici d’argento sono molto belle ed eleganti, ma anche piuttosto propense ad ossidarsi, motivo per il quale richiedono una cura minuziosa per rimuovere la fastidiosa patina grigiastra.

La regola per prevenire l’ossidazione è quella di tenere gli oggetti d’argento sempre ben puliti e lontani dalle fonti di calore e di umidità: magari dentro un cassetto e avvolti in un panno morbido cosa che comunque è molto difficile da fare specie se si tratta di una cornice in uso. Al fine di prevenire l’ossidazione non c’è niente di meglio da fare se non la pulizia regolare con l’ausilio di uno straccio morbido e soprattutto ben pulito.

Cornici d’argento: il trucco per eliminare i segni dell’ossidazione

Per pulire le cornici d’argento non sempre occorre acquistare specifici prodotti professionali ma possiamo anche usare il classico bicarbonato di sodio, l’aceto bianco, il limone o perfino il dentifricio. Questi sono infatti tutti prodotti assolutamente naturali, poco costosi e anche molto facili da reperire.

Il bicarbonato di sodio, ad esempio, è il prodotto primario per eccellenza, naturale, efficace e anche indispensabile da tenere in casa e la cosa interessante è che è perfettamente in grado di pulire le cornici d’argento ossidate, per farle tornare nuovamente a splendere. Ecco, di seguito, come fare:

Basta semplicemente preparare una pasta di bicarbonato facendolo sciogliere in poca acqua tiepida e, usando un vecchio spazzolino da denti, applicarla la pasta su tutto il bordo della cornice lasciandola agire per massimo una mezz’ora al massimo. A questo punto si può sciacquare il tutto con acqua pulita e asciugarla lucidandolo, infine, con un panno umido.

Questa tecnica è molto utilizzata, utile ed anche immediata, ma si consiglia di usarla ad intervalli con un detersivo professionale specifico per la pulizia dell’argento che è quindi stato studiato a posta per far splendere le cornici. In commercio e ne possono trovare davvero tanti anche se si tratta molto spesso di prodotti che contengono anche bicarbonato di sodio e aceto bianco, seppur molto delicati in quanto studiati per pulire il metallo senza danneggiarlo.

author avatar
Sandra Di Garbo
Sandra Di Garbo è una donna poliedrica con una passione divisa tra l'arredamento di casa e giardino e il mondo degli affari ed economia. Con uno sguardo attento sia al bello che all'efficienza, Sandra ha coltivato una profonda conoscenza nell'ottimizzazione degli spazi domestici e nel design verde, trasformando le case in rifugi accoglienti e gli spazi esterni in veri e propri paradisi. Allo stesso tempo, la sua curiosità e competenza nel campo degli affari e dell'economia l'hanno portata ad esplorare le dinamiche finanziarie e imprenditoriali, diventando una voce autorevole nel fornire consigli pratici e analisi approfondite. Grazie alla sua versatilità e alla sua capacità di unire due mondi apparentemente distanti, Sandra continua a ispirare e informare il suo pubblico su come migliorare la propria casa, il proprio giardino e le proprie finanze con intelligenza e stile.
POTREBBE INTERESSARTI