Allerta latte: ecco le marche da non comprare assolutamente al supermercato

Pochi alimenti nella storia umana sono così utili ma allo stesso tempo così divisivi come il tradizionale latte, definizone che non è legata a nomenclatura di quello umano, bensì a quello animale: in occidente quasi sempre si fa specifico riferimento a quello di mucca, anche se sono comunque diffuse varianti da ovini e caprini, ed anche se la nostra specie è praticamente l’unica a farne ricorso anche da adulti (è un alimento concepito naturalmente per la prima fase della vita), resta ancora molto popolare, e milioni di persone al mondo non potrebbero farne a meno, sia direttamente, che attraverso altri cibi. Ma quali sono le marche di latte da non comprare al supermercato?

Diversi sono stati gli studi che hanno evidenziato alcune criticità, perchè anche se non tutti ne sono convinti, il latte non è mai uguale, e quello che troviamo sugli scaffali è molto diverso da quello che naturalmente viene raccolto in fattoria.

Quali sono le marche da non scegliere?

Latte, quali marche non sono da comprare?

latte fa bene-compressed 1 da non comprare

Il latte è come detto qualcosa di polarizzante, in senso ampio del termine, anche perchè sono sempre di più, statisticamente parlando, le persone che soffrono di varie intolleranze legate al consumo, che può essere spiegata dall’effetto particolare che ha il lattosio, il principale nutriente che è formalmente una forma di zucchero naturale contenuto nel latte.

Nella popolazione adulta questa diviene spesso “indigesta” e causa fastidi o veri e propri dolori intestnali, ecco perchè le varianti senza lattosio sono sempre più comuni.

Il latte che acquistiamo normalmente, anche giornalmente viene sottoposto alla sterilizzazione successivamente all’opera di pastorizzazione, ma sono spesso aggiunti anche elementi come antibiotici così da evitare la presenza di micro organismi dannosi per la salute, in modo specifico i prodotti a lunga conservazione ne sono muniti.

Anche se in alcuni casi diversi lotti di questo alimento sono ritirati dal mercato, come evidenziato dal portale del Ministero della Salute, il latte odierno è considierabile sicuro in tutti i sensi, almeno per la maggior parte delle persone.

Per gli altri esistono delle variant maggiormente digeribili e non problematiche da gestire, però è anche vero che alcuni produttori sono maggiormente attenti nel non aggiungere troppi elementi che possono provocare effetti fastidiosi come anche intolleranze alimentari.

Secondo diverse ricerche sono specificamente alcuni i “brand” di latte che sono preferibili perchè non contengono antibiotici invasivi:

  • Granarolo Latte Intero UHT
  • Selex alta qualità fresco
  • Sterilgarda latte parzialmente scremato UHT
  • Arborea latte intero UHT
author avatar
Vincenzo Galletta
Vincenzo Galletta è un rinomato copywriter e giornalista, con una vasta esperienza nel mondo dell'economia, dell'oroscopo e molte altre categorie. La sua capacità di comunicare in modo chiaro e coinvolgente lo ha reso una figura autorevole e rispettata nel campo del giornalismo online. Con milioni di seguaci che lo guardano come una fonte di informazioni affidabile e interessante, Vincenzo ha dimostrato di avere una profonda conoscenza dei temi che tratta, offrendo ai suoi lettori un'ampia gamma di contenuti informativi e intriganti. Grazie alla sua competenza multipla e alla sua abilità nel tenere il pubblico incollato alle sue parole, Vincenzo continua a ispirare e informare un vasto pubblico online con i suoi articoli e le sue previsioni.
POTREBBE INTERESSARTI