Come allontanare i gechi dal proprio giardino: ecco il trucco

Con quel corpo un po’ tozzo che sembra quasi fatto di gomma, il musino carino e quel carattere abbastanza pacifico, i gechi possono diventare delle presenze fisse sui muri dei nostri terrazzi e dei nostri giardini. Di rado però essi sono considerati ospiti ‘sgraditi‘ ed anzi, si dice che portino una bella fortuna, anche perché sono davvero molto utili soprattutto per la caccia agli insetti.

La maggior parte dei gechi presenta un colore grigio o beige, ed è caratterizzata dalla pelle maculata talmente fina da ricordare addirittura la gomma. Molte specie di gechi possono cambiare colore per riuscire a mimetizzarsi o per altri scopi, adattandosi magari ad esempio all’ambiente circostante. Altre diverse specie, quelle che sono caratteristiche dei paesi caldi, possono presentare invece dei colori brillanti e sono quelle che hanno delle abitudini prevalentemente diurne.

Tra le tante curiosità da evidenziare, i gechi sono i soli rettili dei paesi temperati ad essere dotati di voce ed emettono praticamente un verso, che non è un sibilo (ma anzi è più simile a uno squittio o un gridolino). E, pensate bene che le specie notturne di gechi godono addirittura di un’eccellente vista al buio, avendo degli occhi 350 volte più sensibili alla luce rispetto a quella degli umani.

A cosa sono utili i gechi?

Intanto c’è da dire che si nutrono di insetti ma alle volte anche di frutta e nettare. Spesso li possiamo però osservare a caccia magari attorno alle fonti luminose come le lampade e i lampioncini. Per tale ragione essi risultano degli ottimi alleati nella caccia alle zanzare, alle mosche ma anche ad altri insetti che per l’uomo sono davvero piuttosto fastidiosi. E’ proprio questo il motivo per cui è sconsigliato allontanarli dai nostri giardini, ovviamente a meno che non si tratti di una colonia vera e propria che sia troppo numerosa o a meno che non entrino in casa nostra.

Perché il geco porta fortuna?

Diciamo che è anche per questa loro capacità di dare la caccia agli insetti che si dice che portino fortuna. Ma questo mito ha radici più profonde in quanto questo simpatico animale può perdere la coda per salvarsi dai predatori, lasciando che essa si rigeneri nuovamente.

Come “sfrattarli” da casa?
Il geco non ama restare a lungo in quelle zone in cui si sente in pericolo o quelle senza cibo: quindi è facile che un geco che entra per sbaglio dentro un casa, esca da solo dopo poco tempo.

author avatar
Sandra Di Garbo
Sandra Di Garbo è una donna poliedrica con una passione divisa tra l'arredamento di casa e giardino e il mondo degli affari ed economia. Con uno sguardo attento sia al bello che all'efficienza, Sandra ha coltivato una profonda conoscenza nell'ottimizzazione degli spazi domestici e nel design verde, trasformando le case in rifugi accoglienti e gli spazi esterni in veri e propri paradisi. Allo stesso tempo, la sua curiosità e competenza nel campo degli affari e dell'economia l'hanno portata ad esplorare le dinamiche finanziarie e imprenditoriali, diventando una voce autorevole nel fornire consigli pratici e analisi approfondite. Grazie alla sua versatilità e alla sua capacità di unire due mondi apparentemente distanti, Sandra continua a ispirare e informare il suo pubblico su come migliorare la propria casa, il proprio giardino e le proprie finanze con intelligenza e stile.
POTREBBE INTERESSARTI