Attenzione alla gazza ladra: ecco cosa è capace di fare

La gazza ladra è un uccello noto per la sua intelligenza e le sue abilità di furto. Questo affascinante volatile ha da sempre suscitato l’interesse di scienziati e appassionati di uccelli grazie alle sue straordinarie capacità e il suo comportamento insolito.

E’ proprio perché si tratta di un uccello molto intelligente e capace di rubare, si corre ai ripari quando si hanno oggetti luccicanti in giro.

Ecco cosa ruba la gazza ladra.

Cosa rubano le gazze ladre

Le gazze ladre sono attirate dagli oggetti luccicanti e sono in grado di nascondere il loro tesoro in luoghi inaspettati, come le crepe negli alberi, fessure nelle rocce o buche scavate nel terreno.

Proprio a causa di questo comportamento, quello di accumulare oggetti preziosi, alcuni ricercatori ipotizzano che le gazze ladre possano avere una sorta di concetto di “proprietà” e che abbiano l’abilità di riconoscere gli oggetti di valore.

Le gazze ladre, come menzionato, sono molto intelligenti e sono state addestrate per compiere compiti complessi, come l’utilizzo di attrezzi o il superamento di ostacoli per raggiungere un premio. Queste prove hanno dimostrato la loro capacità di riuscire a risolvere problemi, abilità oggi nota anche come problem solving. Le loro abilità sono qualcosa di raro nel mondo animale.

Ma le gazze ladre non sono semplici ladri senza scrupoli. Il loro comportamento di rubare oggetti è spesso guidato dalla curiosità e dalla necessità di accumulare risorse per la sopravvivenza. Si tratta pur sempre di uccelli che si adattano all’ambiente circostante e utilizzano le loro abilità cognitive per affrontare le sfide quotidiane.

Utilizzando la loro intelligenza e le loro abilità motorie, le gazze riescono a sottrarre oggetti di valore sotto gli occhi di tutti.

Cosa fare se trovi una gazza ladra

Se per caso ci imbattessimo in un piccolo di gazza caduta dal nido, ecco come comportarsi.

Bisogna portare l’uccellino presso un centro di recupero della fauna selvatica ( possiamo cercare la lista degli indirizzi sul sito della LIPU). Per il trasporto dobbiamo utilizzare una cassetta della frutta o uno scatolone, entrambi riempiti con stracci.

Cerchiamo di non cadere nella tentazione di allevare il piccolo voltatile da soli, in quanto non si tratta di un animale domestico. In caso contrario rischieremmo seriamente di compromettere la capacita’ del volatile di relazionarsi in futuro coi suoi simili, portando a serie conseguenze.

Prima di portarlo in un centro di recupero, è bene somministrargli della carne fresca tritata e delle larve ogni 45 minuti. In caso d’emergenza vanno anche bene gli omogeneizzati di carne per bambini, da somministrare con l’aiuto di una siringa privata di ago.

Evitare invece di dargli troppo pane o cereali perché, specie se molto piccoli, tali alimenti possono provocare fermentazioni o un cumulo difficilmente digeribile.

author avatar
Salvina Marsiglia
Salvina Marsiglia è una celebre copywriter italo-americana con una passione travolgente per i rimedi casalinghi e il fai da te. Cresciuta immersa nelle tradizioni familiari italiane e nell'energia creativa americana, Salvina ha combinato le sue radici culturali con la sua creatività innata per diventare un'autorità nel mondo dei rimedi fai-da-te. Attraverso i suoi articoli e le sue guide, condivide con il pubblico la sua vasta conoscenza di soluzioni pratiche e naturali per la cura della casa, della salute e della bellezza. Grazie alla sua capacità di comunicare in modo chiaro e coinvolgente, Salvina ha guadagnato una vasta schiera di seguaci che apprezzano i suoi consigli pratici e ispiratori. La sua missione è quella di rendere accessibili a tutti i segreti del fai-da-te, trasformando le case in spazi accoglienti e salutari in modo semplice e divertente.
POTREBBE INTERESSARTI