Perchè si mette un cucchiaino nelle bottiglie aperte? Ecco la risposta

Vi siete mai chiesti perché i vostri amici o parenti lasciano un cucchiaino dentro il collo della bottiglie aperta di champagne? Ebbene, il motivo è semplice.

Gli ultimi ospiti sono appena andati via e la festa è finita. L’ultima bottiglia di spumante è rimasta mezza piena e sarebbe un peccato buttarla via. Cosa facciamo allora per mantenere fresco lo spumante per evitare di darlo in pasto al lavello?

Il classico trucco “della nonna” è quello di inserire un cucchiaino nel collo della bottiglia. Questa soluzione dovrebbe praticamente evitare che l’anidride carbonica fuoriesca e che lo spumante perda le sue tipiche bollicine. In questo modo avremo lo spumante ancora buono per qualche giorno.

Ma il trucco del cucchiaio funziona davvero?

A cosa serve il cucchiaio nel collo della bottiglia aperta?

L’anidride carbonica rimane nella bottiglia solo finché c’è una contropressione creata dal tappo. In volta che il tappo viene rimosso, la presente pressione viene eliminata e cosi’ l’anidride carbonica esce lentamente. Lo stesso vale per altre bottiglie come quelle della soda.

A quanto pare questo processo può essere rallentato dal freddo, perché i gas rimangono disciolti meglio nei liquidi freddi che in quelli caldi, e la formazione delle classiche bollicine di anidride carbonica dura più a lungo nelle bevande ben fredde.

Il cucchiaino d’argento aiuta?

Un cucchiaino d’argento aiuta molto poco comunque a “dirigere” l’aria più calda che si trova nel collo della bottiglia verso l’esterno, cosa che dovrebbe mantenere l’anidride carbonica nel liquido più a lungo. Ma si tratta di un effetto minimo e di breve durata. Inoltre, l’estremità del cucchiaino dovrebbe essere sempre in contatto con il contenuto della bottiglia e non sospesa in aria.

Se usiamo pero’ un cucchiaio di argento possiamo avere un risultato migliore in quanto il materiale nobile conduce il calore meglio rispetto ad altri metalli. Un cucchiaio di plastica non avrebbe assolutamente alcun effetto.

Cosa aiuta a mantenere l’anidride carbonica nella bottiglia

Gli esperti suggeriscono di utilizzare un tappo da champagne in grado di sigillare bene l’apertura della bottiglia in questione. La bottiglia di spumante dev’essere anche raffreddata subito dopo l’apertura, in modo che l’anidride carbonica non fuoriesca rapidamente.

In ogni caso, perché non cercare di svuotare la bottiglia in buona compagnia?

author avatar
Salvina Marsiglia
Salvina Marsiglia è una celebre copywriter italo-americana con una passione travolgente per i rimedi casalinghi e il fai da te. Cresciuta immersa nelle tradizioni familiari italiane e nell'energia creativa americana, Salvina ha combinato le sue radici culturali con la sua creatività innata per diventare un'autorità nel mondo dei rimedi fai-da-te. Attraverso i suoi articoli e le sue guide, condivide con il pubblico la sua vasta conoscenza di soluzioni pratiche e naturali per la cura della casa, della salute e della bellezza. Grazie alla sua capacità di comunicare in modo chiaro e coinvolgente, Salvina ha guadagnato una vasta schiera di seguaci che apprezzano i suoi consigli pratici e ispiratori. La sua missione è quella di rendere accessibili a tutti i segreti del fai-da-te, trasformando le case in spazi accoglienti e salutari in modo semplice e divertente.
POTREBBE INTERESSARTI