Nuovo digitale terrestre, addio a questi canali? Fai questo test

E’ stato sicuramente il processo che ha portato la maggior parte di noi verso il digitale terrestre, uno dei principali “step” percepiti come un obbligo fastidioso ma necessario per ottenere tendenzialmente molti vantaggi relativi all’utilizzo di un elettrodomestico così spiccatamente amato ed importante come la televisione. Il digitale terrestre ha “cambiato volto” più volte in poco meno di due decenni, ed il nuovo processo non è stato ancora ultimato in quanto anche in questo 2024, nei prossimi mesi sarà avviato un nuovo processo.

Sarà importante verificare se il nostro TV risulta essere effettivamente già tecnologicamente aggiornato e quindi predisposto ad accogliere tutte le principali novità inerenti.

Di quale test si tratta? E perchè risulta essere potenzialmente importante cambiare nuovamente la propria dotazione di dispositivi televisivi?

Nuovo digitale terrestre, addio a questi canali? Fai questo test

Nuovo digitale terrestre, addio a questi canali? Fai questo test

Il digitale terrestre in Italia è stato annunciato nei primi anni 2000, come forma di avanzamento tecnologico inerente le nuove connessioni ed i nuovi collegamenti che hanno progressivamente visto lo spegnimento del segnale analogico in favore del DTV, che ha conferito una serie di vantaggi di carattere diversificato, a partire da nuovi canali, dal quantitativo molto più importante anche in ambito tecnologico con nuove funzioni internet, ed una qualità audio e video decisamente importante.

Il processo è iniziato in modo massiccio con l’adozione di dispositivi come decoder in grado di decodificare i nuovi segnali e convertirli ai vecchi Tv oppure direttamente a TV già avanzate. Negli anni successivi al primo decennio del 21° secolo il processo ha visto l’adozione graduale del digitale terrestre di 2° generazione, noto come DVB-T2, processo che è iniziato ufficialmente nel 2022 e che ha visto progressivamente tutti i vecchi segnali della prima generazione essere sotituiti da quella nuova.

impiegando progressivamente la nuova codifica MPEG-4. A settembre 2024 i principali canali nazionali, principalmente Rai 1, Rai 2, e Rai 3 saranno modificati nel ricalcolo, e potrebbe essere necessario rifare la ricerca. Ma bisogna verificare la compatibilità del nostro TV o decoder, all’interno delle impostazioni, deve essere presente nella Sincronizzazione Canali la dicitura DVB-T2 HEVC/H265. Se questa è presente non dobbiamo effettuare alcuna forma di cambiamento ma solo una eventuale ricerca dei canali quando necessario.

In caso contrario potrebbe essere difficile vedere in modo corretto i principali canali del Digitale Terrestre a partire dal mese di settembre 2024, condizione che può portare alla necessità di sviluppare una nuova TV o decoder.

author avatar
Vincenzo Galletta
Vincenzo Galletta è un rinomato copywriter e giornalista, con una vasta esperienza nel mondo dell'economia, dell'oroscopo e molte altre categorie. La sua capacità di comunicare in modo chiaro e coinvolgente lo ha reso una figura autorevole e rispettata nel campo del giornalismo online. Con milioni di seguaci che lo guardano come una fonte di informazioni affidabile e interessante, Vincenzo ha dimostrato di avere una profonda conoscenza dei temi che tratta, offrendo ai suoi lettori un'ampia gamma di contenuti informativi e intriganti. Grazie alla sua competenza multipla e alla sua abilità nel tenere il pubblico incollato alle sue parole, Vincenzo continua a ispirare e informare un vasto pubblico online con i suoi articoli e le sue previsioni.
POTREBBE INTERESSARTI