Non usare la candeggina sulle piante: ecco cosa accade

La candeggina viene usata per disinfettare superfici quali pavimenti, cucina, bagni, sanitari, e molto altro. Ma può avere altri usi a parte quello domestico?

Se amiamo circondarci di piante a casa e in giardino sapremo di certo come prenderci cura di ognuna di esse. Dopotutto, ogni pianta è diversa, quindi, ha bisogno di particolari attenzioni che prevedono non solo acqua, ma nutrimento, il terreno adatto, fertilizzante, luce e protezione, in modo da avere un rigoglioso ciclo di fioritura e riposo vegetativo.

Forse siete a conoscenza anche dell’uso della candeggina e il latte scaduto. Andiamo a scoprire cosa fanno questi due prodotti alle piante.

Usare candeggina sulla piante: cosa succede in realtà

Andiamo a precisare un punto molto importante per la salvaguardia delle nostre piante: la candeggina non va assolutamente usata sulle piante che abbiamo in giardino, in quanto può essere dannosa nel caso si formi acqua stagnante.

Nelle piantine da appartamento o sul balcone potrebbe invece tornare molto utile. Per esempio, se le piante interessare sono venute a contatto con un brusco innalzamento di temperatura, tanto da aver provocato batteri e muffe, basterà aggiungere un cucchiaino di candeggina nell’acqua per l’annaffiatura per proteggere gli esemplari per settimane.

La candeggina torna utile anche in caso di rinvaso. Basta pulire per bene il nuovo vaso che accoglie la pianta con candeggina e acqua e poi risciacquare molto bene.

Anche il latte scaduto può essere usato per le piante, perché contiene ancora tutte le sue vitamine.

Eliminare le erbacce con la candeggina

Un altro modo per avvalerci al meglio della candeggina, e’ quello di usarla come diserbante ecologico direttamente sulle radici delle erbacce e delle piante indesiderate, ovvero il più vicino possibile al terreno. Stiamo attenti a non spruzzare su tutto il terreno e limitiamoci alle aree in cui sono presenti solo delle erbacce. In caso contrario, finiremmo per uccidere per sbaglio fiori, arbusti, e altre piantine.

La candeggina non eliminerà le erbacce in un giorno ma in tre. Le vedremo seccare e moriranno, per non diffondersi e crescere più. Generalmente, la candeggina va usata come diserbante per piccole aree.

Attenzione, come abbiamo menzionato, a non usare assolutamente la candeggina sulle piante in giardino, sopratutto se sono a rischio di ristagni.

piante super resistenti

author avatar
Salvina Marsiglia
Salvina Marsiglia è una celebre copywriter italo-americana con una passione travolgente per i rimedi casalinghi e il fai da te. Cresciuta immersa nelle tradizioni familiari italiane e nell'energia creativa americana, Salvina ha combinato le sue radici culturali con la sua creatività innata per diventare un'autorità nel mondo dei rimedi fai-da-te. Attraverso i suoi articoli e le sue guide, condivide con il pubblico la sua vasta conoscenza di soluzioni pratiche e naturali per la cura della casa, della salute e della bellezza. Grazie alla sua capacità di comunicare in modo chiaro e coinvolgente, Salvina ha guadagnato una vasta schiera di seguaci che apprezzano i suoi consigli pratici e ispiratori. La sua missione è quella di rendere accessibili a tutti i segreti del fai-da-te, trasformando le case in spazi accoglienti e salutari in modo semplice e divertente.
POTREBBE INTERESSARTI