Miglior concime per prato: ecco quale utilizzare

Se vogliamo un bel prato verde e ben curato, dobbiamo prestare attenzione alla costante attività di concimazione per fornirgli tutti gli elementi fondamentali di cui ha bisogno.

Gli elementi nutritivi da offrire al terreni sono tre:  azoto, fosforo e potassio. Il tappeto erboso si nutre di circa 25 grammi di azoto per mq all’anno, 6 di fosforo e 12 di potassio.

Il consumo di questi elementi pero’ varia di stagione in stagione. Andiamo a scoprire come concimare il prato in modo da averlo sempre verde.

Il concime migliore per un prato verde

Il terreno e l’erba hanno bisogno di diversi nutrienti affinché la seconda possa crescere sana e verde. Azoto, potassio e fosforo, vanno distribuiti rispettando il bisogno del prato, di stagione in stagione.

In primavera, se il prato necessita di una spinta in più possiamo usare un concime ad alto titolo di azoto e medio di potassio. L’azoto deve essere presente sia a pronto effetto che a lento rilascio.

In estate la situazione cambia, perché il prato deve sopportare variabili stress termici ed idrici. Per questo motivo va scelto un concime potassico. L’azoto presente deve essere poco perché il prato potrebbe bruciare.

In autunno vale la stessa regola descritta per la primavera. Se il prato ha bisogno di una spinta nutritiva abbiamo bisogno di usare un concime ad alto titolo di azoto e medio di potassio.

In inverno si ripete la stessa situazione dell’estate: il prato deve sopportare ancora una volta stress termici legati al freddo. In questa stagione dobbiamo andare a irrobustire le pareti cellulari. Va scelto un concime ad alto contenuto di potassio che deve avere anche una certa dose di azoto per fornire un po’ di nutrimento durante la lunga stagione fredda.

Quando si concima il prato?

Il periodo adatto per la concimazione del prato dipende dalle temperature.

La concimazione primaverile va effettuata quando l’inverno è terminato e rischio gelate è completamente svanito. Questo dipende dalla regione in cui viviamo. Se in una zona mite, possiamo concimare già a fine febbraio, o alla fine di marzo.

In estate, la fertilizzazione va effettuata un paio di settimane prima che arrivi il caldo intenso. In questo modo consentiamo al potassio di fare il suo effetto. Il periodo ideale è la fine di maggio.

La concimazione autunnale può invece essere fatta a partire da fine agosto. Facciamo attenzione che non ci siano ancora temperature molto elevate, o rischieremmo di bruciare il prato. In alcuni casi è meglio attendere la prima o seconda settimana di settembre.

In inverno, come per l’estate, la concimazione va effettuata prima dell’arrivo degli stress termici a causa del freddo. A seconda della stagione, e della località a nord o  sud d’Italia, il buon periodo parte dalla fine ottobre a fine novembre.

Come va concimato il prato

Quando parliamo di concimazione del prato teniamo a mente l’importanza della distribuzione regolare ed uniforme del concime, evitando picchi nutritivi e carenze.

Per aiutarci nell’intento dividiamo il dosaggio due parti uguali per effettuare due passaggi di concimazione a 90 gradi uno con l’altro. Evitiamo di distribuire il concime a mano. Affidiamoci invece ad uno spargiconcime.

author avatar
Salvina Marsiglia
Salvina Marsiglia è una celebre copywriter italo-americana con una passione travolgente per i rimedi casalinghi e il fai da te. Cresciuta immersa nelle tradizioni familiari italiane e nell'energia creativa americana, Salvina ha combinato le sue radici culturali con la sua creatività innata per diventare un'autorità nel mondo dei rimedi fai-da-te. Attraverso i suoi articoli e le sue guide, condivide con il pubblico la sua vasta conoscenza di soluzioni pratiche e naturali per la cura della casa, della salute e della bellezza. Grazie alla sua capacità di comunicare in modo chiaro e coinvolgente, Salvina ha guadagnato una vasta schiera di seguaci che apprezzano i suoi consigli pratici e ispiratori. La sua missione è quella di rendere accessibili a tutti i segreti del fai-da-te, trasformando le case in spazi accoglienti e salutari in modo semplice e divertente.
POTREBBE INTERESSARTI