Candeggina negli occhi: attenzione, ecco cosa fare immediatamente!

In questo articolo parleremo di una cosa che può accadere molto spesso, purtroppo, durante le pulizie di casa, in un momento in cui magari non si presta la giusta attenzione e si incappa in quest’imprevisto che può anche risultare molto doloroso e grave, se non si agisce in tempo. Che cosa bisogna fare, quindi, se della candeggina finisce nei nostri occhi? Come si può intervenire in tempo per evitare problematiche più serie e pericolose?

Sappiamo tuti che prevenire è meglio che curare. Parliamo, infatti, di come comportarsi nel caso in cui dei corpi estranei o delle sostanze pericolose finiscano nei nostri occhi. Ma che cosa è giusto fare se a finire negli occhi è una sostanza talmente aggressiva come la candeggina?

Innanzitutto la cosa migliore da fare sarebbe quella di prevenire che ciò accada indossando sempre degli occhiali protettivi ed arieggiando per bene i locali nei quali si interviene con questa sostanza. Questo perché la candeggina non risulta particolarmente pericolosa soltanto per gli occhi, ma anche per la nostra pelle e le vie respiratorie ed è importante, quindi, difenderle.

Candeggina negli occhi: cosa fare?

Nello sfortunato caso in cui gli schizzi di candeggina finissero negli occhi è importante tenere bene il sangue freddo. Il bruciore che si avverte, purtroppo, è dovuto alla reazione chimica che si innesca nel momento in cui la candeggina incontra l’acqua, e che dà vita ad un vero e proprio acido pericoloso.

Come agire per limitare questi danni e contrastare il bruciore? Bisogna immediatamente sciacquare subito l’occhio con dell’acqua tiepida abbondante oppure con della soluzione salina e questo prima di rivolgervi al pronto soccorso con la massima rapidità. La candeggina può causare dei seri danni permanenti ai nervi ed anche ai tessuti degli occhi, ed è importante farsi visitare da un oculista per assicurarsi che gli occhi non abbiano subito danni permanenti. Potrebbero essere necessarie anche ben 24 ore dopo il contatto iniziale per essere in grado di capire se si sono riportati dei danni ai nostri occhi.

Come suggerivamo già sopra, dovreste sempre utilizzare la candeggina in un’area ben ventilata in modo tale che i vapori del cloro non danneggino il sistema respiratorio e non bisogna mai mescolarla mai con altri prodotti chimici per la pulizia, specie con quelli che contengono ammoniaca. Oltre a questo se avete bambini in casa qualsiasi armadietto contenente candeggina dovrebbe essere chiuso con un blocco di sicurezza per evitare contaminazioni e problemi vari.

author avatar
Sandra Di Garbo
Sandra Di Garbo è una donna poliedrica con una passione divisa tra l'arredamento di casa e giardino e il mondo degli affari ed economia. Con uno sguardo attento sia al bello che all'efficienza, Sandra ha coltivato una profonda conoscenza nell'ottimizzazione degli spazi domestici e nel design verde, trasformando le case in rifugi accoglienti e gli spazi esterni in veri e propri paradisi. Allo stesso tempo, la sua curiosità e competenza nel campo degli affari e dell'economia l'hanno portata ad esplorare le dinamiche finanziarie e imprenditoriali, diventando una voce autorevole nel fornire consigli pratici e analisi approfondite. Grazie alla sua versatilità e alla sua capacità di unire due mondi apparentemente distanti, Sandra continua a ispirare e informare il suo pubblico su come migliorare la propria casa, il proprio giardino e le proprie finanze con intelligenza e stile.
POTREBBE INTERESSARTI