Lavare i piatti con la candeggina: ecco tutte le conseguenze

Lavare i piatti è un’azione che deve avvenire ogni giorno per non accumulare piatti sporchi nel lavello. La pulizia prevede l’utilizzo del detersivo apposito e a volte anche il bicarbonato il sodio.

Ma cosa succede se usassimo la candeggina?

Lavare i piatti con la candeggina

La candeggina è un prodotto sfruttato per varie pulizie domestiche e anche aggiunto per disinfettare il bucato. Questo prodotto è infatti conosciuto per igienizzando le varie superfici.

Dunque, per essere certi di mangiare con un piatto pulito, possiamo immergere piatti e le altre stoviglie di:

  • Un litro d’acqua e
  • 1 cucchiaino di candeggina ogni litro di acqua.

Lasciamo in ammollo per due minuti e risciacquiamo ACCURATAMENTE e sempre con guanti alle mano. Infine, lasciamo asciugare all’aria.

Per un pulito intenso possiamo anche versate in una bacinella aceto e acqua in parti uguali, seguiti dagli utensili in ammollo e lasciamo per circa venti minuti. Dopo di che laviamo il tutto con un detersivo a base di limone o bicarbonato.

Candeggina in lavastoviglie

Nel caso in cui amate usate la lavastoviglie per igienizzare piatti, bicchieri e posate, versate 2 bicchieri di candeggina sul fondo dell’ apparecchio e avviate il programma del risciacquo.

Per una pulizia straordinaria, potete versare al posto del detersivo apposito un tappo di candeggina ed eseguite il lavaggio a temperatura elevata.

I rischi dell’uso della candeggina

In lavatrice, la candeggina è efficace sia come smacchiante che sbiancante, e viene infatti usata da sempre. E’ efficace come smacchiatore anche a basse temperature, e se usata con attenzione il suo utilizzo non comporta rischi.

Ma torniamo ai piatti: la candeggina non è un detergente, quindi non rimuove del tutto lo sporco. In più, è pericolosa per la salute delle superfici porose perché rischia di danneggiarle. La candeggina rischia per esempio di ossidare l’acciaio se non viene ben risciacquata.

Questo prodotto ha ottime caratteristiche che lo rendono un buon alleato per la casa, anche se potenzialmente tossico. La candeggina è economica, ma  irritante al contatto e tossica per inalazione. Non dimentichiamo che non può essere mescolata con altri agenti chimici perché provoca reazioni anche pericolose ed è anche molto inquinante per l’ambiente.

Se vogliamo usarne un po’ per aiutare a igienizzare i piatti, dobbiamo SEMPRE ricordare di sciacquare con cura e attenzione tutte le parti delle stoviglie interessate. Usare la candeggina ci aiuta molto nelle pulizie, ma non e’ un prodotto da sottovalutare! Un uso scorretto può portare a gravi conseguenze per la salute e NON DEVE ASSOLUTAMENTE essere ingerita in alcun modo.

author avatar
Salvina Marsiglia
Salvina Marsiglia è una celebre copywriter italo-americana con una passione travolgente per i rimedi casalinghi e il fai da te. Cresciuta immersa nelle tradizioni familiari italiane e nell'energia creativa americana, Salvina ha combinato le sue radici culturali con la sua creatività innata per diventare un'autorità nel mondo dei rimedi fai-da-te. Attraverso i suoi articoli e le sue guide, condivide con il pubblico la sua vasta conoscenza di soluzioni pratiche e naturali per la cura della casa, della salute e della bellezza. Grazie alla sua capacità di comunicare in modo chiaro e coinvolgente, Salvina ha guadagnato una vasta schiera di seguaci che apprezzano i suoi consigli pratici e ispiratori. La sua missione è quella di rendere accessibili a tutti i segreti del fai-da-te, trasformando le case in spazi accoglienti e salutari in modo semplice e divertente.
POTREBBE INTERESSARTI