Ecco perché mangiare asparagi fa puzzare la pipì: “da non credere”

Seminato secondo la leggenda nella valle dell’Eden, e noto addirittura fin dall’antico Egitto, l’asparago sarebbe nato in realtà in Asia, da lì sparso in Spagna, Grecia e pertanto in tutta l’Europa. Greci e Romani lo stimavano per le proprietà terapeutiche, difatti questa verdura disintossica l’organismo ed è pieno di vitamine e di sali minerali. Si è scopeto poi che questo grande ortaggio faccia bene anche all’umore, cooperando a sollevare i livelli di serotonina, che per chi non lo sapesse è l’ormone della felicità. L’asparago è poi però una verdura che racchiude l’acido asparagusico, colpevole del cattivo e forte odore dell’urina in seguito ad una mangiata di asparagi bianchi o verdi.

Ecco perché mangiare asparagi fa puzzare la pipì: “da non credere”

Pare che, secondo alcuni studi, in un sistema renale funzionante, questo strano olezzo nelle urine si percepisce subito dopo l’ingestione. Bastano 15 minuti e l’odore dura per ore. Anche il colore della pipì può mutare divenendo verdino. Per gli scienziati tale caratteristico fenomeno non è ancora precisamente compreso e un’analisi chimica studiato a fonda ha svelato che il maggiore responsabile di tale cattivo odore è un miscuglio di derivati metabolici dell’acido asparagusico.

La sostanza chimica di cui stiamo tanto parlando, è difatti presente negli asparagi e, una volta ingerita, diviene il precursore che aziona numerosi metaboliti a base di zolfo. I composti solforosi sono generati da unadegradazione è da lì che vengono cacciati con le urine e divengono colpevoli di tale sgradevole odore. I metaboliti a base di zolfo che si procreano in seguito a ingestione di asparagi sono composti sulfurei e prodotti appunto di degradazione. Però, chiaramente, non tutti i composti sulfurei esistenti sono prodotti di degradazione del metabolismo.

Si pensa che numerose persone, per situazioni genetiche legate al proprio DNA non patisce l’odore sgradevole dell’urina di asparago. Tali buoni turioni sono pieni di parecchie sostanze pregiate, come: acido folico, calcio, fosforo, potassio e soprattutto vitamine. Dunque potete mangiarli serenamente e anzi bene che sappiate che se anche la vostra pipì puzza energicamente significa che il vostro sistema renale è realmente efficiente. Concludiamo dicendo che potete mangiarli perché sono pieni di acqua e sono diuretici, quindi fanno fare tanta pipì.

author avatar
Cinzia Arienzo
Cinzia Arienzo è una celebre blogger di successo, rinomata per il suo talento nel condividere storie e consigli autentici attraverso il suo blog. Da sempre appassionata di viaggi, cucina e lifestyle, Cinzia ha trasformato le sue passioni in una carriera di successo nel mondo digitale. Con uno stile unico e una capacità innata di comunicare con il suo pubblico, ha conquistato migliaia di seguaci che apprezzano la sua sincerità e la sua autenticità. Grazie alla sua esperienza e alla sua conoscenza approfondita dei temi che tratta, Cinzia è diventata una voce autorevole nel panorama dei blog, collaborando con marchi rinomati e partecipando a eventi di prestigio nel settore. La sua capacità di ispirare e connettersi con il pubblico la rende una figura iconica nel mondo dei blog di lifestyle.
POTREBBE INTERESSARTI