Postepay hackerata: ecco come capire se la propria carta è stata clonata

Postepay è un’azienda italiana che fa parte del gruppo Poste Italiane S.p.A e che commercializza tutta un’omonima serie di carte prepagate fornendo vari servizi di telefonia mobile e fissa attraverso PosteMobile. Essa è una carta molto usata per gli acquisti su Internet grazie ad alcune sue caratteristiche, quali ad esempio l’accredito immediato di una ricarica, il suo basso costo d’acquisto e perfino l’affiliazione ai circuiti come Visa e MasterCard.

In particolare, vista la grande semplicità d’uso e l’economicità della stessa, ecco che risulta essere una tra le carte prepagate più usate in Italia per gli acquisti su Amazon. E’ anche possibile pagare con la carta Postepay in tutti gli esercizi dotati di POS che aderiscono ai circuiti VISA e MasterCard/Maestro senza commissioni. Proprio per tutte queste ragioni appena elencate, la carta Postepay è molto spesso sotto la mira dei hacker che cercano in tutti i modi di clonarla e di rubare ciò che vi è all’interno.

Come si fa a capire se hanno clonato la carta?

Ci accorgiamo della clonazione della carta subito soltanto monitorando scrupolosamente l’estratto conto e i vari movimenti. Quindi, è necessario inserire un Sms alert per poter tenere sotto controllo le spese sopra la cifra di un euro, ma soprattutto è necessario aprire l’app di mobile banking ad ogni nuova notifica controllando ciò che c’è scritto in essa. il conto corrente. Questo perché in genere chi clona le carte, è talmente furbo da non svuotarle immediatamente, ma inizia piuttosto a fare dei piccoli prelevamenti che possono passare totalmente inosservati.

Come fanno a clonare la carta Postepay?

La clonazione della carta Postepay può avvenire in diversi modi. Ad esempio attraverso la manomissione dello sportello ATM, ossia attraverso l’installazione di una telecamera in grado di leggere il PIN digitato dall’utente e di un lettore in grado di carpire i dati magnetici della carta.

Ma come fanno a rubare i soldi dalla carta Postepay?

Il metodo più utilizzato e conosciuto ormai per rubare i soldi è il Phishing. Si tratta di una tecnica, più precisamente di una truffa, che prevede l’invio di un’e-mail con degli allegati che contengono virus e che, una volta aperti, infettano il computer e rubare tutti i dati di pagamento che vengono di norma memorizzati.

author avatar
Sandra Di Garbo
Sandra Di Garbo è una donna poliedrica con una passione divisa tra l'arredamento di casa e giardino e il mondo degli affari ed economia. Con uno sguardo attento sia al bello che all'efficienza, Sandra ha coltivato una profonda conoscenza nell'ottimizzazione degli spazi domestici e nel design verde, trasformando le case in rifugi accoglienti e gli spazi esterni in veri e propri paradisi. Allo stesso tempo, la sua curiosità e competenza nel campo degli affari e dell'economia l'hanno portata ad esplorare le dinamiche finanziarie e imprenditoriali, diventando una voce autorevole nel fornire consigli pratici e analisi approfondite. Grazie alla sua versatilità e alla sua capacità di unire due mondi apparentemente distanti, Sandra continua a ispirare e informare il suo pubblico su come migliorare la propria casa, il proprio giardino e le proprie finanze con intelligenza e stile.
POTREBBE INTERESSARTI