Usura ed estorsione ai danni di una coppia campagnese: 5 a processo

Usura ed estorsione ai danni di una coppia campagnese: 5 a processo

Usura ed estorsione ai danni di una coppia di imprenditori campagnesi. Cinque persone, stando a quanto riportato dal sito d’informazione de La Città di Salerno, sono finite a processo; l’udienza preliminare si è svolta davanti al gup Pietro Indinnimeo.

I fatti, risalenti a tre anni fa, raccontano della coppia campagnese alla ricerca di liquidità per riuscire ad aprire un supermercato nel comune di Roccadaspide. A quel punto l’infelice incontro con i presunti usurai che, stando all’accusa, si facevano pagare le rate tramite ricariche Posta Pay; inoltre, i criminali si sarebbero fatti intestare una parte dell’azienda vantando affiliazioni con il clan Maiale.

Davanti ai giudici di Salerno sono finiti V. P. e F. P di Padula, A. G. di Sala Consilina e anche due cittadini campagnesi, A. B. e V. M. “A sostenere l’accusa – riporta la suddetta fonte – il pm Francesco Rotondo che potrà contare su un voluminoso carteggio di transazioni finanziarie effettuate dai coniugi campagnesi (assistiti dagli avvocati Marco Martello e Angela Cisale ) a favore degli imputati”.