Un’altra prostituta uccisa a Salerno: è la seconda in pochi mesi

Tragedia a Berlino: morto un trentenne cilentano

Nella giornata di ieri, intorno alle ore 17:00, è stato ritrovato un cadavere di una donna a Salerno, precisamente in via San Leonardo. La macabra scoperta è stata fatta da un uomo che, in giro tra i campi alla ricerca di asparagi, ha notato tra la fitta boscaglia un corpo senza vita e ha subito avvertito i carabinieri. Non è stato semplice per gli inquirenti risalire immediatamente all’identità della giovane, in quanto, molto probabilmente, il delitto è stato commesso da diverso tempo (il corpo era, infatti, già in fase di decomposizione).

Nella tarda serata di ieri sono emerse anche le generalità della ragazza: si tratta di Mariana Szekeres, prostituta dell’est europeo scomparsa ufficialmente dallo scorso primo maggio. La storia diventa ancora più raccapricciante se si pensa che solo pochi mesi fa (a Capodanno), nella stessa zona, è stato rinvenuto un altro cadavere, identificato con Alina Roxana Ripa, 34enne originaria, anch’essa, dei paesi dell’est.

Le tante analogie tra le due uccisioni – tra cui anche le modalità con cui sono avvenuti gli omicidi (strangolamento) -, hanno portato le forze dell’ordine a vagliare anche l’ipotesi di un possibile serial killer che ha preso di mira le “squillo” operanti nella parte orientale di Salerno. In tal senso, se ne saprà di più tra qualche giorno, quando le indagini porteranno a nuovi indizi.

Fonte: www.salernotoday.it