Il Prefetto di Salerno, dott. Russo, incontra Campagna: “Colpito ed emozionato…”

Il Prefetto di Salerno, dott. Russo, incontra Campagna: “Colpito ed emozionato...”

Giornata importante, quella di ieri, per la città di Campagna. E’ giunto, infatti, in visita ufficiale, il Prefetto di Salerno, dott. Francesco Russo, accolto dalla popolazione e da diversi esponenti delle autorità campagnesi.

Il primo cittadino, Roberto Monaco, ha commentato la giornata attraverso un lungo post pubblicato sulla pagina Facebook “Sindaco di Campagna”: “Non capita tutti i giorni di ricevere nella nostra città, in visita ufficiale (e non per un convegno, per un incontro, per una celebrazione, ecc.), sua Eccellenza il Prefetto. Condividere con il signor Prefetto, dott. Francesco Russo, la storia di Campagna, attraverso la visita di alcuni dei suoi luoghi più rappresentativi, è stata una esperienza straordinaria, che ha cementato ulteriormente il rapporto tra le istituzioni”.

Un lungo post concluso con i ringraziamenti a quanti hanno partecipato attivamente all’evento: “Sento il dovere di ringraziare ha concluso Monaco – quanti vi hanno preso parte, contribuendo, così, anche alla buona riuscita della giornata:
il Presidente del Consiglio Comunale,
gli Assessori comunali presenti,
i Consiglieri Comunali presenti,
i Carabinieri,
la Polizia Municipale,
l’Associazione Nazionale di Polizia di Stato di Campagna,
il Nucleo Comunale di Protezione Civile di Campagna,
il Consorzio Irriguo e MF Tenza,
Don Carlo Magna,
il Priore Giacomo Aiello,
i ragazzi del Servizio Civile,
il Direttore del Museo della Memoria di Campagna,
il Dirigente dell’ I.I.S. Teresa Confalonieri, prof. Gianpiero Cerone,
la Dirigente dell’ I.C. Campagna Capoluogo, prof.ssa Rosaria Colantuono,
g
li studenti del Liceo Musicale dell’IIS T. Confalonieri (che hanno accolto con l’Inno Nazionale, nel chiostro, il Prefetto),
Stefano Torsiello (che ha seguito un pezzo con la chitarra nell’Aula Consiliare)”.

Inoltre, il prefetto Russo ha rilasciato una breve intervista ai giornalisti de L’Occhio di Salerno, momento in cui ha potuto parlare dell’impatto avuto con la città di Campagna: “Sono rimasto molto colpito ed emozionato. Sono sorpreso dal grande rispetto per le tradizioni e nel vedere una comunità così coesa e vicino alla storia. Mi ha colpito particolarmente il museo a San Bartolomeo, qui si è scritto un esempio di storia particolarmente diverso’’.