Ordinanza del sindaco: chiuso per derattizzazione il plesso scolastico di Mattinelle

Ordinanza del sindaco: chiuso per derattizzazione il plesso scolastico di Mattinelle

Arriva un’importantissima ordinanza emessa quest’oggi dal sindaco di Campagna, Roberto Monaco, riguardante la chiusura del plesso scolastico elementare sito in località Mattinelle.

IL SINDACO si legge del documento pubblicato sul sito del comune, www.comune.campagna.sa.itVISTA la comunicazione da parte del D.S. Istituto Comprensivo Statale “Giovanni Palatucci”, prot. n. 21540 del 16/10/2019, a mezzo della quale si segnalava l’avvistamento di ratti nel plesso scolastico indicato;

CONSIDERATO che:

– l’intervento di derattizzazione riveste carattere di urgenza in considerazione del pericolo che la presenza di ratti può comportare agli alunni che frequentano il plesso scolastico;

– risulta necessaria l’adozione di provvedimenti volti ad assicurare immediata e tempestiva tutela di interessi pubblici, quali la tutela della salute della collettività scolastica che in ragione della situazione di emergenza non potrebbero essere protetti in modo adeguato, ricorrendo alla via ordinaria;

– sussistono i presupposti per l’adozione di un’ordinanza sindacale di carattere contingibile ed urgente;

RITENUTO di dover provvedere alla chiusura del Plesso Scolastico Scuola elementare sito in località Mattinelle, al fine di provvedere ad effettuare la derattizzazione con l’adozione di ogni necessario intervento per controllare infestazione murina.

ORDINA

1.L’esecuzione immediata degli interventi di derattizzazione di tutti i locali del Plesso Scolastico elementare sito in Località Mattinelle;

2. La chiusura del suddetto plesso scolastico da giovedì 17/10/2019 sino a venerdì 18/10/2019, onde effettuare tutti i necessari interventi di derattizzazione, disinfestazione e sanificazione;

si AVVISA – conclude il primo cittadino campagnese – che il presente provvedimento è impugnabile con ricorso giurisdizionale avanti il TAR Campania Salerno entro il termine di sessanta giorni decorrenti dalla notifica del presente atto da parte dei destinatari ovvero con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni decorrenti dal medesimo termine”.