Operazione antidroga, inseguimento con arresto: fermati due campagnesi

Operazione antidroga, inseguimento con arresto: fermati due campagnesi

Un’altra straordinaria operazione antidroga è stata condotta, nella tarda serata di ieri, dai carabinieri della stazione di Campagna retta dal maresciallo Solimene, in sinergia con la compagnia di Eboli guidata dal capitano Luca Geminale.

Difatti – riferisce Onda News -, ieri i carabinieri hanno tratto in arresto 3 pregiudicati italiani del posto per il reato di detenzione in concorso ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione è avvenuta lungo il tratto autostradale A2, direzione Reggio Calabria, dove sono stati fermati e individuati due veicoli intenti allo scambio di droga, secondo il rinomato metodo praticato dai pusher chiamato “staffetta”.

Il primo veicolo con a bordo D.S., 19enne di Campagna, e T.M., 25enne ebolitano, è stato immediatamente bloccato dai carabinieri. Il secondo, invece, con a bordo  un 49enne di Campagna, S.C. le sue iniziali, si era dato inizialmente alla fuga, per essere poi bloccato dai militari dell’arma all’altezza di Contursi Terme. Il 49enne a bordo di quest’auto aveva anche tentato di disfarsi del carico di droga lanciando la sostanza, contenuta in alcuni involucri, fuori dal finestrino. La droga è stata tutta recuperata dai carabinieri e posta sotto sequestro.

I tre pregiudicati sono stati condotti inizialmente in caserma, poi, una volta completate tutte le formalità di rito, sono stati trasportati presso la casa circondariale di Salerno, in attesa dell’udienza di convalida.

Questa importante operazione antidroga ha visto il sequestro di ben 250 g di cocaina pura. Quest’ultima, una volta ‘tagliata’ e lavorata per poi essere messa sul mercato, avrebbe raggiunto un peso complessivo di circa 1.2 kg, per un valore di circa 60.000€. I cittadini possono star tranquilli, dunque, perché l’asse Solimene-Geminale sembra funzionare a meraviglia.