Continua l’inciviltà: discarica a cielo aperto a Serradarce

Continua l’inciviltà: discarica a cielo aperto a Serradarce

Avrà mai fine l’inciviltà? Sarebbe bello rispondere a questa domanda con un bel “sì”, però più passano i giorni e più dare una risposta affermativa a questo quesito è impossibile. Purtroppo, ancora oggi, ci sono individui che faticano a rispettare le regole, le leggi, le persone e l’ambiente.

Nel comune di Campagna più volte abbiamo segnalato l’inciviltà di certa gente che, senza ritegno e pudore, scambia spazi pubblici e angoli di terreno come discariche a cielo aperto. Oggi, purtroppo, ancora una volta è stata effettuata un’amara scoperta.

Difatti, percorrendo la Strada Statale 91 che attraversa parte delle Zone Alte, tra cui la frazione di Serradarce, proprio qui, precisamente dinnanzi all’ex campo sportivo situato in tale località, è stato scaricato, vigliaccamente e probabilmente di notte, materiale di vario genere – catrame, bottiglie di vetro, indumenti (l’immagine chiarisce quanto detto) -. Insomma, un luogo utilizzato per far sport, per quanto possibile, che viene scambiato per una discarica a cielo aperto.

Capisco che sia una struttura ormai abbandonata da anni e dove ognuno, purtroppo, si sente padrone di fare ciò che vuole, ma nonostante ciò molti abitanti delle Zone Alte la utilizzano per fare un po’ di sano jogging, non avendo nelle vicinanze una struttura adatta a fare ciò o un percorso stradale che permetta in tutta sicurezza di praticare un po’ di sport.

Continua l'inciviltà: discarica a cielo aperto a Serradarce

Detto ciò, perché contribuire in questo modo alla rovina di questa struttura? Perché maltrattare questo territorio, la natura e le stesse persone che vivono in queste zone? Spero, dunque, che si faccia qualcosa per salvaguardare l’immagine di Campagna e la salute degli stessi cittadini.

Ripuliamo Campagna da questi vigliacchi e incivili!