Nuovo furto in piazza San Bartolomeo: scippato un anziano

Un anziano originario di Albanella, ma residente nel comune di Eboli (precisamente a Santa Cecilia), si è reso protagonista di un curioso episodio. L’uomo, infatti, ha lasciato la propria abitazione all’insaputa dei familiari, i quali hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine. Fondamentale, a quel punto, è stato l’intervento di un barista della zona che, conoscendo l’anziano, ha contattato la famiglia. Al momento del ritrovamento (evidente era lo stato confusionario dell’anziano) c’è stata una curiosa scoperta: l’80enne, infatti, aveva con sé un sacchetto in cui c’era la bellezza di 35mila euro tra buoni e contanti.

Un altro furto, un’altra aggressione in piazza San Bartolomeo ad Eboli. Dopo la rapina subìta la scorsa settimana dalla proprietaria di una nota piadineria, adesso è toccato ad un anziano ebolitano che, comodamente seduto su una panchina antistante la chiesa, è stato sorpreso alle spalle dagli scippatori che gli hanno portato via una catenina d’oro.

Il povero 80enne, nel tentativo di difendersi – come riporta Il Mattino -, è caduto a terra ferendosi ad un ginocchio. La questione “sicurezza” in piazza San Bartolomeo, dunque, dopo una lunga serie di episodi, è diventata il principale oggetto di discussione tra la popolazione ebolitana. Si prospetta (e si auspica), nei prossimi mesi, l’intervento delle forze politiche per cercare (magari attraverso l’installazione di telecamere) di riportare la serenità in un luogo frequentato da anziani e famiglie in cerca di tranquillità.