Estate campagnese: intrattenimento e divertimento rispettando gli orari

Estate campagnese: intrattenimento e divertimento rispettando gli orari

Intrattenimento e divertimento non sono assolutamente vietati, ma non bisogna disturbare i residenti. Fondamentalmente, è questo il sunto dell’ordinanza emanata dal sindaco di Campagna, Roberto Monaco, tramite il portale web del comune in questione. Difatti, è un importante comunicato che tende a salvaguardare la quiete pubblica da parte di tutte le attività che nel corso della bella stagione organizzeranno degli eventi di intrattenimento.

Dunque, il comunicato – affisso su tutto il territorio campagnese e pubblicato sul sito istituzionale del comune – cerca di trovare il giusto equilibrio tra la tutela dei residenti e quella delle varie attività presenti sul territorio che, nei mesi estivi, cercano di organizzare degli eventi per movimentare Campagna e per incrementare, giustamente, i propri guadagni.

Il tutto, stando all’ordinanza, deve avvenire secondo degli orari precisi, altrimenti si rischierebbe di oltraggiare la tranquillità dei residenti – più volte il comune di Campagna ha ricevuto delle lamentele da parte dei campagnesi per il volume della musica troppo alto e, soprattutto, fuori dall’orario stabilito -.

Quindi, “al fine di regolamentare le attività numerose derivanti da intrattenimenti e spettacoli offerti da pubblici servizi (bar, gelaterie, pasticcerie, alberghi/ristoranti, pizzerie, birrerie, pub ecc…) o da attività di impresa, ed assicurare le esigenze di tutela della tranquillità e del riposo dei residenti sul territorio comunale:

  • E’ divieto assoluto, su tutto il territorio comunale, dall’entrata in vigore della presente fino al 15 settembre, di dare luogo ad attività numerose nella fascia oraria compresa dalle 14:00 alle ore 17:00 e dopo le ore 24:00, nei giorni di domenica, lunedì, martedì, mercoledì, giovedì;
  • E’ divieto assoluto, su tutto il territorio comunale, di dare luogo ad attività numerose nella fascia oraria compresa dalle 14:00 alle ore 17:00 e dopo le ore 01:00 nei giorni di venerdì e sabato“.

Tutti coloro i quali non osserveranno questa ordinanza verranno multati con una importante sanzione amministrativa – art. 57 del regolamento di polizia urbana –, la quale prevede un’ammenda che va da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro. Inoltre, in caso di recidiva, le sanzioni saranno raddoppiate.

Dunque, sarà possibile creare eventi di intrattenimento per movimentare l’estate campagnese e intrattenere i turisti e le persone che si recheranno nel nostro territorio, ma si dovrà fare nel rispetto di tutti e, soprattutto, facendo attenzione a quanto ordinato dall’amministrazione.

Fonte: www.comune.campagna.sa.it