Campagna-Sapri, le pagelle: Lutri il migliore, Del Giorno perfetto anche da difensore centrale

A.S.D. Campagna scatenata: nuovi volti in società e in rosa

Manca davvero poco. Siamo a un passo dall’ultimo atto di un fantastico campionato che ha visto il Campagna, inaspettatamente, tra le principali protagoniste. La vittoria contro la Nuova San Vito Sapri (3-0) ha regalato agli uomini di mister Barone tre punti fondamentali in chiave play off, confermando così il terzo posto in classifica nel girone G di Prima Categoria. Il match è stato in larga parte controllato dai granata, agevolati dall’1-0 firmato già al 14’ da Lutri e spietati nel chiudere la partita con una splendida doppietta di Ghiglia.

LE PAGELLE

Stefano Romano 6,5: resta a guardare per tutto il primo tempo; determinante nella ripresa con un paio di interventi su conclusioni dalla distanza.

Mario Salito 6: di ritorno da un lungo infortunio, il terzino destro dei granata decide, saggiamente, di non spingere più di tanto per evitare brutte ricadute. Ebbene, seppur con il freno a mano tirato, il suo apporto è stato comunque importantissimo, con buone chiusure difensive e tanta grinta messa al servizio della squadra. Bentornato.

Emiliano Mazzariello 6: normale amministrazione in un match senza troppi grattacapi.

Michele Del Giorno 7: adesso mister Barone ci sta prendendo davvero gusto, piazzandolo, anche questa volta, in una posizione diversa del campo. Lui, senza timore, sfodera un’impeccabile prestazione da difensore centrale dando, come sempre, il 100% senza mai tirarsi indietro.

Andrea Sozzo 6,5: corre, spinge, crossa, chiude in difesa con grande tempismo e sfiora anche il gol da fuori area. Da scommessa a certezza in pochi mesi, a dimostrazione che il duro lavoro paga sempre.

Danilo Taddeo 6,5: meno regista e più incursore del solito. Affida la cabina di regia a Caponigro e si lascia andare a continui inserimenti che producono diversi pericoli per la difesa avversaria. Gioia del gol negatagli da un buon intervento del portiere avversario, si rifà in parte con la perfetta verticalizzazione per il definitivo 3-0.

Bruno Lutri 7,5: migliore in campo, senza ombra di dubbio. Apre il match con un perfetto destro all’angolino basso sfiorando, successivamente, la doppietta personale con un tiro dal limite terminato a pochi centimetri dal palo. Trascorre la partita a recuperare palloni e a lavorare per la squadra. Ecco cosa significa “sfruttare l’occasione”.

Antonino Caponigro 6,5: come sempre, geometrie perfette che illuminano le azioni offensive dei granata. (Gaetano Gliemi 6: buono il suo impatto sulla partita).

Antonino Letteriello 5,5: se fosse più continuo, sarebbe probabilmente l’attaccante insostituibile per mister Barone. Invece, tende spesso ad alienarsi dal gioco mostrandosi poco “cattivo” sotto porta (emblematico è l’errore a tu per tu con il portiere dopo il perfetto assist di Pierro).

Lelio Tommasiello s.v.: esce per infortunio dopo pochi minuti di partita. Sfortunato. (Loris Ghiglia 7: entra in campo e si posiziona nel ruolo di attaccante esterno. La sua prima parte di partita è, stranamente, quasi anonima; determinante la scelta del mister, sul finire del primo tempo, di posizionarlo al centro dell’attacco, dove comincia a dialogare con una certa regolarità con i compagni. La sua trasformazione si manifesta concretamente con la doppietta che chiude definitivamente i conti nella seconda frazione di gioco).

Daniel Pierro 6,5: sempre nel vivo del gioco, sia da punta centrale che da esterno. Fondamentale. (Cristian Vitale 6: entra nella battaglia finale e lui, ovviamente, non si tira indietro).

All. Francesco Barone 7: la scelta di spostare Ghiglia dall’esterno al centro dell’attacco, con conseguente doppietta, dimostra come il mister sia conscio delle qualità dei suoi ragazzi. Senza dimenticare la scoperta Del Giorno (come centrale) e l’occasione data a Lutri dal primo minuto. Bastano queste sue tre mosse (i migliori in campo) per giustificare il 7 in pagella.