Ambiente: i ragazzi dell’I.C. “Campagna Capoluogo” scendono in spiaggia

Ambiente: i ragazzi dell’I.C. “Campagna Capoluogo” scendono in spiaggia

La salvaguardia dell’ambiente, un tema delicatissimo che, grazie all’azione della giovanissima Greta Thunberg, è ritornato impetuosamente al centro del dibattito mondiale.

L’uomo, per colpa delle sue scellerate azioni, ha messo in crisi interi ecosistemi, tra cui quello marino. Legambiente Campania, proprio in tal senso, ha lanciato per questo 2019 l’iniziativa “Spiagge e fondali puliti” a seguito di alcuni dati sconcertanti: su 93 spiagge monitorate sono stati rinvenuti in media 938 rifiuti ogni 100 metri. Ovviamente, riporta Rai News, elemento dominante è la plastica (81% del totale), specialmente quella “usa e getta” come piatti, bicchieri, bottiglie e cannucce.

A partire dal mese di maggio, dunque, sono stati organizzati in tutta Italia oltre 250 appuntamenti volti a ripulire dai rifiuti i nostri fondali e i litorali. Tra i partecipanti anche sessanta ragazzi delle classi dell’Istituto Comprensivo “Campagna Capoluogo” (scuola media), pronti a scendere in campo (o, per meglio dire, in spiaggia) armati di sacchetto e paletta presso l’area “Marina Protetta” di Eboli insieme ai propri professori e con i volontari di Legambiente (sarà presente anche il presidente, Mariateresa Imparato). La lodevole iniziativa, intitolata “C’era una volta il mare”, si terrà domani, giovedì 6 giugno (ore 9:30), e consentirà anche un profondo momento di riflessione su temi come la raccolta differenziata, plastic free e sui cambiamenti climatici che stanno interessando il nostro pianeta.

Il mare non te lo chiede, ma ha bisogno di te”…