Cipolle e aglio: coltivare in casa a costo 0 con questo metodo semplice

Aglio e cipolla sono elementi cardine della nostra cucina e, anche se non avete un orto, è possibile coltivarli in casa così da averli sempre a disposizione per le vostre ricette. Tutto quello che di cui avrete bisogno è un vaso, della terra e dei semi.



Come coltivare la cipolla

Un balconcino, qualche vaso e i giusti consigli bastano per coltivare in casa la cipolla. Bianca, dorata o rossa, la cipolla può essere facilmente coltivata in vaso, così da avere sempre a disposizione un prodotto genuino e davvero biologico. Distribuite la terra nel o nei vasi in cui andrete a coltivare la cipolla. E’ importante che non sia né troppo sabbiosa né troppo terrosa o umida e che sia disposta in modo tale da risultare ben smossa, così che i bulbi abbiano lo spazio necessario per crescere e assorbire tutti i nutrienti. Se avete scelto di usare i semi della pianta, sistemateli a una profondità di circa 3 centimetri nella terra.

Potete piantare 2 o massimo 3 semi per ogni vaso, in questo caso il vaso dovrà essere lungo almeno 30 centimetri. Dopo aver piantato i semi, lasciate il vaso all’interno delle mura domestiche per un mese e mettetelo alla luce diretta del sole solo quando vedrete spuntare i germogli.
Se scegliete di usare i bulbi, disponetene 1 o 2 per ogni vaso alla profondità di 2,5 centimetri e mettete il vaso direttamente all’esterno. Annaffiate un po’ ogni giorno le vostre cipolle. Dopo qualche mese i gambi delle piante inizieranno a brillare di un colore verde intenso: è il momento giusto per raccoglierle.



Come coltivare l’aglio

Il periodo migliore per piantare l’aglio in casa è la primavera o l’estate. Preparate un vaso. Sistemate un materiale drenante sul fondo, magari della ghiaia, così da permettere all’acqua in eccesso di fuoriuscire facilmente dopo l’annaffiatura. Riempite il vaso con terriccio fertile, se preferite potete aggiungere anche del fertilizzante naturale.
Prendete gli spicchi di aglio, andranno benissimo anche quelli già germogliati,  e sistemateli nella terra, a 10 centimetri di profondità, con la punta, il germoglio, rivolto verso l’alto.

Potete sistemare più di uno spicchio in ogni vaso, a patto che tra uno e l’altro ci sia una distanza di almeno 8 centimetri, così che ogni pianta abbia lo spazio sufficiente per crescere. Riponete i vasi in un punto della casa in cui possano ricevere direttamente la luce del sole. Annaffiate il vostro aglio una volta a settimana. Dopo circa 6 mesi, potrete raccogliere i frutti del vostro lavoro. Attenzione a tirar via le piante di aglio dalla terra solo quando le foglie avranno iniziato a ingiallirsi e lasciateli essiccare all’aperto per una settimana prima di utilizzare i bulbi.