Polistirolo in casa? non buttarlo! ecco perché e come può esserti davvero utile

Spesso capita di avere del polistirolo in casa che attende solo di essere gettato via. Ma perché farlo se possiamo riutilizzarlo per diversi scopi?



In questo articolo andiamo a scoprire come riutilizzare il polistirolo invece di gettarlo via.

Polistirolo come drenaggio nei vasi

Il polistirolo può essere usato come drenaggio nei vasi delle piante al posto dei comuni sassolini, ghiaia o frammenti di ceramica. Basta rivestire la base con uno strato di piccoli pezzi e piantare come al solito le piantine.



Questo stratagemma è ottimo quando vogliamo spostare regolarmente la pianta, perché il vaso è molto più leggero.

Polistirolo come supporto di presentazione

Molti, soprattutto artigiani, oggi noti anche come crafter, sono spesso alla ricerca di modi per esporre i propri prodotti. Se producete prodotti che abbiano un’estremità appuntita come spille o spille per cappelli, il polistirolo sara’ un’ottimo supporto per la loro presentazione. Naturalmente, per la maggior parte dei casi serve un pezzo di buone dimensioni, poi basta incollate un ritaglio di tessuto sulla parte superiore, o feltro, in modo da rendere la superficie più carina.



Polistirolo come isolante

Il polistirolo è molto infiammabile, dunque prestate molta attenzione a dove posizionarlo per fungere da isolante. E’ meglio non utilizzare polistirolo di scarto per una stanza in cui dorme qualcuno, a meno che non sia trattato con uno speciale ritardante di fiamma.

Il polistirolo è ottimo per coprire una finestra del garage in inverno, o come isolamento in più per le serre.

Polistirolo per rialzare le aiuole

I pezzi di polistirolo che sono sagomati, profondi o grandi, di solito usati per elettrodomestici, sono ottimi come letti rialzati per il giardino. Meglio ancora se sono dotati di fori di drenaggio, ma se non lo sono possiamo usare con cura un coltello per crearli.

Creare un festone all’aperto con il polistirolo

I piatti di polistirolo vengono spesso gettati via, ma se li laviamo accuratamente sono utilissimi per il crafting: per esempio per creare dei festoni resistenti alle intemperie.

Basta tagliare le basi dei piatti in triangoli da infilare in uno spago da giardino.

Polistirolo per creare un sostituto della perlite

La perlite garantisce non solo drenaggio per le piante ma un’aerazione migliore per quelle coltivate in contenitore. Ma può diventare costosa! Ecco perché il polistirolo di scarto è un sostituto gratuito che funziona molto bene.

Per questo riutilizzo serve il tipo di polistirolo più resistente, come vaschette per la carne, gelato etc. Naturalmente vanno puliti accuratamente. Poi vanno tagliati in quadrati di 2 cm con forbici affilate e messi un frullatore con l’aggiunta di acqua sufficiente a far galleggiare i quadrati vicino alla cima e frullati per circa un minuto. Un volta scolati otterremo un sostituto della perlite con una consistenza simile.