Bonus mobili 2023, quali sono i requisiti? Ecco la LISTA completa

Il concetto di “bonus” applicati all’agevolazione di beni e prodotti durante l’acquisto è “cosa nota”, quasi una normalità acquisita e resa tale in particolare dal periodo della pandemia. Il Bonus mobili non a caso è stato concepito nel 2020 nella forma che è stata mantenuta con alcune differenze anche nel 2023.



Bonus mobili 2023, quali sono i requisiti? Ecco la LISTA completa

Ma cos’è il Bonus Mobili, rinnovato e quindi prorogato anche per il 2023? Si tratta di una forma di detrazione Irpef sull’acquisto di mobili in senso generale ma anche di grandi elettrodometici entro una categoria di consumo, ma solo ed esclusivamente nell’ottica di lavori di ristrutturazione.

Il sistema della detrazione sull’acquisto di questi beni è del 50%,  calcolata su un importo massimo di 10.000 euro per il 2022, 8.000 euro per il 2023 e 5.000 euro per il 2024 (il limite era pari a 16.000 euro per gli acquisti effettuati nel 2021), quindi l’idea è di ridurre progressivamente questo importo.



E’ bene ricordare che le detrazioni nell’arco di 10 anni, con 10 rate annuali di uguale importo, dalla persona che è anche titolare della detrazione per la ristrutturazione.

Gli elettrodomestici acquistati, sempre nell’ottica di lavori di ristrutturazione per essere compatibili con la detrazione devono rientrare in classi energetiche specifiche, nello specifico di classe non inferiore alla classe A per i forni, alla classe E per le lavatrici, le lavasciugatrici e le lavastoviglie, alla classe F per i frigoriferi e i congelatori.



Per fare richiesta della detrazione direttamente in fase della dichiarazione dei redditi è necessario allegare le fatture e gli scontrini che possono testimoniare l’acquisto, anche se è necessario aver completato l’acquisto esclusivamente con metodi di pagamento tracciabili, quindi bancomat, bonifici, carte e così via, oltre ai pagamenti a rate tramite finanziamento. Non sono quindi presi in considerazione gli acquisti effettuati con i contanti.

La data entro cui si possono acquistare i beni agevolati è stata spostata al 31 dicembre 2024.

Bonus mobili