Come faccio a calcolare la mia ISEE? Ecco un trucco velocissimo

Molte persone si imbattono ogni anno nel calcolo dell’ISEE, non sapendo neanche il suo significato. È infatti l’acronimo che sta per Indicatore della Situazione Economica Equivalente. È utilizzato per valutare la situazione economica di ogni famiglia e poi per confrontarle tra di esse. Molto spesso, questo tipo di documento viene richiesto perché necessario per la domanda di alcune agevolazioni economiche o di bonus che vanno in base al reddito e senza di esso, si viene automaticamente esclusi.



Il Sistema Informativo ISEE, poi va a valutare i dati per stabilire se si può ricevere o no, l’agevolazione. Andiamo dunque a vedere come si calcola l’ISEE in modo facile e veloce.

Come faccio a calcolare la mia ISEE? Ecco un trucco velocissimo

La domanda può essere fatta sia online, da casa o anche attraverso il proprio commercialista o il CAF. Fare la domanda online è molto semplice. Per prima cosa, bisogna preparare tutti i documenti vari tra cui le carte d’identità e i codici fiscali di tutta la famiglia. Occorre poi lo stato di famiglia, ovvero il documento che racchiude i componenti della famiglia. A seguire serve la dichiarazione dei redditi del nucleo familiare e i documenti di eventuali case di proprietà, affitti, conti bancari o postali, ovviamente di tutta la famiglia. Bisogna anche dichiarare se in famiglia c’è una persona disabile o non autosufficiente.



Dopodiché, bisogna inserire questi dati sul sito dell’INPS. Basterà accedere alla propria area privata con le credenziali. Si deve poi andare a cliccare sulla voce ‘ISEE’ e poi su acquisizione. Si devono poi compilare tutti i dati richiesti. Alcuni sono automatici, ovvero è l’INPS a occuparsene, mentre gli altri sono da compilare. Dopodiché bisogna cliccare conferma e attesta. Dopo i dovuti controlli e se è tutto regolare, l’ISEE sarà confermato e si potrà trovare nella sezione consultazione.

ISEE