STOP alle mosche in casa: ecco come allontanarle definitivamente

Le mosche sono insetti fastidiosi, resistenti e largamente diffusi in tutto il mondo. Proliferano in ambienti caldo-umidi, per questo sono diffusi d’estate e all’aperto, o quando piove e apriamo la finestra diventano ospiti indesiderati in casa. Con l’arrivo dell’autunno, le case diventano un luogo di riparo perfetto per molti insetti, fra cui le mosche che, in questo periodo dell’anno, possono trovare nelle case un riparo confortevole dal freddo e cibo a disposizione



Pericoli a cui si è esposti in presenza di mosche in casa

Le mosche, che spesso reputiamo innocue, possono invece diventare un fastidio in tutti i periodi dell’anno se la loro presenza è importante e sono attirate in casa sia dal cibo, sia dal clima mite. Tuttavia, oltre che rappresentare una fonte di disturbo notevole per le persone e gli animali, le mosche rappresentano uno dei veicoli principali di trasferimento e diffusione di molti agenti/batteri che albergano all’interno di esse o si trovano sulla superficie del loro corpo. Spesso si tratta di batteri fecali a causa del fatto che le mosche hanno l’abitudine di nutrirsi degli escrementi e delle secrezioni corporee degli animali oltre che della materia organica e alimentare in putrefazione. Pertanto la presenza delle mosche dentro casa non va affatto trascurata.

Come allontanare le mosche in modo naturale

Gli insetticidi sono tossici e nocivi per la salute. Meglio sempre utilizzare i rimedi naturali. Ad esempio un mix di foglie di menta fresca e aceto di vino lasciati macerare in un barattolo per qualche settimana, ci donerà una soluzione da poter spruzzare nelle stanze. Se l’odore dell’aceto risulterà molto forte, potremmo sostituirlo con altre essenze come olii essenziali di eucalipto. I davanzali delle finestre o balconi sono i luoghi in cui le mosche proliferano. E’ possibile posizionare del pepe nero in grani per tenerli lontani. Ancora ci possono tornare utili le piante di basilico. Esse sono degli ottimi deterrenti contro il proliferare  delle mosche poiché il loro profumo tende a disorientarle.



Altri metodi possiamo ritrovarli nella trappola per le mosche con pot-pourri. Basterà preparare delle ciotoline da riempire con del pot-pourri realizzato utilizzando fiori essiccati di lavanda e pepe nero in grani. Aggiungere alcune gocce di olio essenziale di eucalipto ed alcune gocce di olio essenziale di citronella. Mescolare e lasciare sprigionare negli ambienti di casa. Infine la carta moschicida fai-da-te. In questo caso andremo a spennellare delle strisce di carta con una miscela di acqua, zucchero e aceto di mele. Basterà lasciarle in vista per casa.