Grasso ostinato in cucina? ecco i 5 ingredienti segreti della nonna

Gestire al meglio il nostro ambiente di cucina, rappresenta una faccenda davvero molto delicata, in quanto viene sporcata facilmente e necessita di una pulizia quotidiana profonda al fine di assicurare alla nostra famiglia un’igiene corretta. E’ bene necessario preparare l’ambiente che andremo a pulire. Necessiterà, liberare le varie superfici che abbiamo intenzione di pulire, compreso ciò che staziona sul pavimento.



Inoltre, è conveniente sgombrare la cucina da oggetti e elettrodomestici che possono essere temporaneamente spostati. Anche le sedie dovranno essere spostate, preferibilmente sul tavolo,  per tutto il tempo necessario.

Entriamo nel dettaglio

Prima di cominciare a pulire, è importante assicurarsi di avere il materiale necessario. Avremo bisogno di alcuni prodotti per detergere, meglio se di origine naturale e non chimica, una bacinella da riempire con acqua, una scopa, una paletta, un mocio, dei panni, e guanti. Un consiglio spassionato è quello di pulire approfonditamente gli elettrodomestici da macchie di sporco o grasso una volta ogni tanto.



Importante è non trascurare le superfici e i fornelli che richiedono la cosiddetta passata veloce ogni giorno. Naturalmente, vista la frequenza con cui viene pulita la cucina, è sempre consigliabile utilizzare prodotti naturali.

Cinque ingredienti della nonna

Una volta preparato il nostro luogo alla pulizia, passiamo alla scelta dei detergenti che ci possano garantire igiene, poca fatica, buoni risultati e  la possibilità di mantenere intatti i componenti arredo, senza arrecare danni all’ambiente esterno e alla salute dei familiari.



I consigli della nonna ci vengono, sempre, in soccorso, senza pericoli o danni. E’ preferibile sempre ricordare di fare un test su un area piccola prima di utilizzare i detergenti, miscelati ed ottenuti, su una grande superficie. Ciò a motivo che gli arredi variano da materiale a materiale, per evitare spiacevoli sorprese. Per esempio, il bicarbonato di sodio e aceto insieme miscelati possono essere applicati sulle superfici. Pulire delicatamente con una spugna.

Ancora il sale e limone. Creiamo anche in questo caso una pasta, applichiamo sulla superficie, districhiamo e sciacquiamo con acqua calda. Altro esempio potrebbe essere l’ammoniaca inserendola in una bottiglia spray e spruzzare sulle superfici grasse. Lasciare agire per alcuni minuti, pulire con una spugna e risciacquare. Ancora la soda da forno in una secchio con acqua calda per le pentole e le padelle grasse da

Lasciare in ammollo, quindi pulire e risciacquare. Infine il vino bianco versato  in una pentola di acqua calda dove immergeremo pentole e padelle grasse. Lasciamo in ammollo per un paio d’ore, puliamo e risciacquiamo.