Cosa vedere a Monreale? Ecco la guida della città

Monreale è un borgo situato a pochi minuti da Palermo, capoluogo Siciliano. Questo borgo è costruito attorno ad un’unica cattedrale che risulta essere una delle più uniche e belle al mondo. La città di Monreale è famosa in tutto il mondo e nel 2015 anche l’Unesco ne ha riconosciuto l’importanza artistica e architettonica: la sua famosa cattedrale è uno dei luoghi di interesse storico-culturale del sito denominato “Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale”. Ma ecco a voi una breve guida su cosa vedere a Monreale.



La Cattedrale

La cattedrale di Santa Maria Nuova è inserita nella lista dei siti patrimonio mondiale dell’umanità, Unesco ed è considerata una delle più importanti chiese medioevali del mondo. In essa si fondono varietà di stili e originalità strutturale veramente uniche.

A oriente sono rivolte le due absidi visibili, nella loro magnificenza, anche a chilometri di distanza; l’esterno della chiesa è massiccio, ma al contempo semplice nelle sue forme. L’interno della chiesa è a croce latina con tre navate, divise da 18 colonne in marmo ornate da diversi capitelli. Inoltre, la cattedrale di Monreale è nota in tutto il mondo per i suoi mosaici.



Le raffigurazioni sono suddivise per cicli a seconda della storia che raccontano; si tratta di mosaici in oro, voluti da Guglielmo II e fatti realizzare da maestranze veneziane su stile bizantino.
Al centro della chiesa, nell’abside, spicca il grande mosaico del Cristo Pantocratore che, illuminato dalla luce esterna, crea un effetto visivo unico. Per la sua grandezza, la sua complessità e la ricchezza di stili, vi consigliamo di visitare la cattedrale con l’accompagnamento di una guida esperta che ne possa valorizzare la storia e la bellezza.

Monastero di San Benedetto

Adiacente alla Cattedrale vi è il monastero di San Benedetto, altra perla imperdibile di Monreale. Il chiostro del monastero si presenta nella più tradizionale conformazione dell’edificio. A pianta quadrata in stile romanico e caratterizzato da splendide colonne binate, alcune in stile arabeggiante. Al centro del chiostro c’è un meraviglioso giardino con una fontana a forma di palma dalle cui foglie sgorga l’acqua.



Il Belvedere

Alle spalle del Palazzo Municipale c’è il Belvedere, un giardino dal quale è possibile apprezzare la famosa Conca d’Oro. Quest’ultima è chiamata così per i suoi frutti che, illuminati dal sole, si colorano di oro (il più famoso è il mandarino tardivo).
Il panorama è davvero unico e offre scenari colorati delle tipiche sfumature mediterranee. Il giardino è stato chiuso per 7 anni a causa di un crollo e, in questo stato di abbandono, i vandali lo avevano preso d’assalto. Per fortuna, oggi, l’area verde e la romantica balconata sono stati restituiti ai cittadini siciliani e ai turisti, a seguito di approfonditi studi di ingegneria e geologia che hanno assicurato la sicurezza dei luoghi, nonché al lavoro di generosi volontari.