Attenzione ai trigliceridi: ecco cosa succede se…

I trigliceridi sono i principali costituenti del grasso corporeo negli esseri umani. Sono molto importanti per l’organismo perché è una delle principali vie per l’accumulo di energia. Inoltre, garantiscono un buon isolamento termico.



Ci sono differenze sostanziali tra I trigliceridi e il colesterolo, sono infatti tipi di grassi diversi. Infatti, i primi, servono per immagazzinare calorie inutilizzate e forniscono energia all’organismo. Il secondo invece, è utilizzato nella sintesi delle pareti cellulare e di alcuni ormoni. Può capitare di avere i trigliceridi alti, che però non ce ne possiamo accorgere dato che non portano sintomi.

Attenzione ai trigliceridi: ecco cosa succede se…

L’aumento di questo grasso è dovuto, principalmente ad uno stile di vita non sano. Infatti, sono da evitare delle alimentazioni scorrette e soprattutto non si deve eccedere con grassi o carboidrati. Questi valori alti possono essere causati da obesità, sedentarietà, eccesso di alcol e fumo.



Avere i trigliceridi alti, può causare molte malattie soprattutto al il sistema cardiovascolare, fegato e pancreas.

Più il valore è alto, più potrebbero insorgere malattie. Sotto i 150-100, il valore è nella norma. Se si superano i 200, bisogna preoccuparsi e farsi controllare. Se invece, si supera i 500, il problema è davvero e bisogna intervenire con urgenza. I trigliceridi, a differenza della pressione alta, sono più gestibili e si possono abbassare semplicemente migliorando il proprio stile di vita.



Cosa mangiare e non mangiare

Per evitare che si alzino, si devono evitare gli zuccheri, soprattutto dolci e bevande gassate. Sono da evitare anche pasta, pane e riso bianchi. Si devono ridurre i grassi non sani, soprattutto quelli provenienti da animali. Bisogna ovviamente, anche evitare alcolici e fumo.

Per ridurli invece, è opportuno scegliere carboidrati a basso impatto glicemico, ad esempio gli alimenti integrali. Si devono poi preferire proteine e grassi vegetali, come semi, frutta secca a guscio, legumi e soia. È consigliato anche fare attività fisica tutti i giorni.