14 febbraio: i campagnesi festeggiano il loro Santo Patrono

per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale,

Oltre ad essere un giorno dedicato all’amore, ai baci e al cioccolato, il 14 febbraio è per i campagnesi una data molto significativa dal punto di vista religioso. Come di consueto in questo giorno, Campagna celebra il suo Santo Patrono: Sant’Antonino Abate.

Martedì 5 febbraio la statua in argento del Santo è stata trasferita nella chiesa del SS. Salvatore dove, fino al 13 febbraio, i cittadini avranno la possibilità di confessarsi alle ore 17:00 e di partecipare alla Santa Messa alle ore 18:00.

Il 14 febbraio le celebrazioni liturgiche si svolgeranno nei seguenti orari: 6:00, 7:00, 8:00, 9:00. Alle ore 10:00 la statua sarà trasferita nella Concattedrale Santa Maria della Pace dove, alle ore 10:30, ci sarà il solenne Pontificale presieduto da Sua Eccellenza Mons. Luigi Moretti, arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno.

Alle ore 11:30 ci sarà la solenne processione impreziosita dagli immancabili fuochi pirotecnici. La statua argentea di Sant’Antonino attraverserà le strade di Campagna infondendo la sua benedizione sui cittadini per poi rientrare nella chiesa del SS. Salvatore; lì alle ore 18:00 sarà recitato il Santo Rosario a cui seguirà la celebrazione della Santa Messa di ringraziamento.

Valentina Palmieri